Spettacolo: Una comitiva in paradiso a cura di Associazione ad Hoc Onlus

_MG_9394c _MG_9399c _MG_9400c _MG_9401c _MG_9403c _MG_9406cc _MG_9434c _MG_9436c _MG_9444c _MG_9447c _MG_9448c _MG_9451c _MG_9454c _MG_9456c _MG_9468c _MG_9471c _MG_9474c _locandina_adhoc2

Nella foto la Leptotes Pirithous femmina. Questa farfalla appartiene alla famiglia delle Lycaenidae.

La superficie dorsale delle ali può raggiungere un' apertura alare di 23 - 26 mm, è di colore blu violaceo nei maschi, bruno grigiastro nella femmina. La superficie ventrale è in entrambi i sessi di colore biancastro, con macchie brune disposte secondo un disegno geometrico complesso. Le ali posteriori hanno una esile coda in corrispondenza della seconda nervatura cubitale e presentano due ocelli neri contornati di verde e di arancio.

Una ricerca, svolta dalla Oregon State University e pubblicata sulla rivista Proceedings of the Royal Society B ha dimostrato che le le farfalle usano gli ocelli presenti sulle ali, variandone il colore e l'intensità in base alla stagione e al tipo di predatore: da più intenso durante la stagione delle pioggie a più opaco durante la staagione secca per non essere mangiati dai volatili.

Curiosità: il suo nome viiene da Piritoo, uno dei figli di Zeus, che come narra la leggenda, partecipò alla spedizione degli Argonauti, per cercare il famoso vello d’oro in grado di sanare ogni ferita.

Comments powered by CComment

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Cerca nel sito

chi è on line

Abbiamo 52 visitatori e nessun utente online